[L’anno era il 1999]

Oggi ho riordinato la mia libreria: ho spolverato gli scaffali, ho aperto le pagine dei miei libri, li ho rimessi a posto. Tra le pagine di un libro ho ritrovato una ricevuta d'affitto pagato per il mese di novembre. L'anno era il 1999. Nel 1999, a Milano, quell'affitto da pagare era di 1.100.000 Lire al … Continua a leggere [L’anno era il 1999]

[ed è tutto / la quiete #1]

Il vento leggero che dà una forma nuova alle cose, il canto degli uccelli che chissà cosa stanno dicendo di noi umani, il cane che gioca a cacciare il pallone, un libro da leggere, il cielo che è in alto ed è ovunque, le nuvole dei sogni più felici, gli alberi come un abbraccio, il … Continua a leggere [ed è tutto / la quiete #1]

[non si è mai pronti]

Oggi, a mezzogiorno, ho visto un ragazzo fare il massaggio cardiaco a una donna che era già morta. Viveva da sola ed era gravemente malata da molto tempo. Oggi, dopo, è arrivato il medico del 118 che ne ha accertato il decesso e l'ambulanza non ha potuto portare via il cadavere; e sono arrivati anche … Continua a leggere [non si è mai pronti]

[sulla scrittura / Mircea Cărtărescu]

"Ho sempre saputo che la scrittura è palinsesto, è raschiatura di una pagina che contiene già tutto, è svelamento dei segni e delle buccole portati per la prima volta alla luce, come quando nella mia infanzia rovesciavo grosse pietre per osservare, nella cavità umida lasciata nel terreno, il panico delle formiche importunate, la loro fuga … Continua a leggere [sulla scrittura / Mircea Cărtărescu]

[non calpestare]

Essere gentili. Rispettare il lavoro onesto altrui. Fare del proprio meglio per non fare del male ad altri, e se succede al di là della nostra diretta volontà, chiedere scusa. Onorare gli impegni, e se ci si rende conto che non sarà più possibile farlo, avvisare. Fermarsi, voltarsi, porgere una mano d’aiuto all’amico – in … Continua a leggere [non calpestare]

[È memoria]

1. Di queste settimane ricorderò il vecchio che due giorni fa si è sentito male nel negozio di Acqua & Sapone; ricorderò i giovani commessi che con guanti e mascherina si sono prodigati per aiutarlo e ricorderò il suono della sirena dell'ambulanza in arrivo. 2. Mi ricorderò delle biblioteche che hanno aperto i loro archivi … Continua a leggere [È memoria]