[non calpestare #3]

Essere gentili.

Rispettare il lavoro onesto altrui.

Fare del proprio meglio per non fare del male ad altri, e se succede al di là della nostra diretta volontà, chiedere scusa.

Onorare gli impegni, e se ci si rende conto che non sarà più possibile farlo, avvisare.

Fermarsi, voltarsi, porgere una mano d’aiuto all’amico – in quell’amicizia che a parole entusiaste come fuochi d’artificio diciamo essere grande e vera – che improvvisamente si è fatto silenzioso, assente.

Soccorrere un passante che si è accasciato al suolo, aiutarlo a riprendere fiato, chiedere il suo nome.

Non calpestare il dolore altrui. ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...